Vesciche

Come trattare una vescica da attrito

4 min - Tempo di lettura
Come trattare una vescica da attrito Come trattare una vescica da attrito Come trattare una vescica da attrito

Le vesciche spesso guariscono da sole senza trattamenti. La pelle nuova si formerà sotto l’area interessata e il liquido verrà semplicemente riassorbito. Il liquido nella vescica, mantiene pulita la pelle sottostante, prevenendo le infezioni e favorendo la guarigione. L’applicazione di un impacco freddo o di ghiaccio può  aiutare a ridurre temporaneamente il gonfiore e il disagio. Tuttavia, le vesciche possono spesso essere molto dolorose, quindi il trattamento con un cerotto specifico per le vesciche come Compeed® Cerotti per Vesciche può aiutare in quanto l’ammortizzazione, allevia la pressione e riduce il dolore.

Gli obiettivi primari del trattamento sono essere quelli di: prevenire l’espansione della lesione, ridurre il disagio, promuovere la guarigione e prevenire l’infezione. L’uso di Compeed® Cerotti per Vesciche favorirà la guarigione, assorbendo il liquido in eccesso e contribuendo ad accelerare il naturale processo di guarigione della ferita.

L’obiettivo principale è quello di mantenere intatta la vescica il più a lungo possibile, poiché la pelle offre una protezione naturale contro le infezioni. Tuttavia, se il dolore persiste o si sospetta un’infezione è opportuno consultare un medico.

Identificare lo stadio della vescica

La prima cosa da fare è identificare in quale fase si trova la vescica. Si osserva con attenzione la pelle che protegge la vescica. È intatta, lacerata o staccata?

Se è intatta: per prevenire ulteriori danni, è necessario ridurre l’attrito o lo sfregamento. Bisogna quindi pulire delicatamente l’area e applicare un cerotto. È consigliabile applicare cerotti specifici per vesciche. Infatti, la protezione della vescica sarà maggiore con cerotti specifici in quanto il bordo del cerotto aderisce saldamente sulla pelle, prevenendo lo sfregamento che provoca dolore. Si deve scegliere la giusta dimensione del cerotto e in base a dove si trova la vescica (dita, tallone, ecc.), si possono anche scegliere cerotti di forma specifica. Cerotti specifici per vesciche, come quelli a base di gel idrocolloidale di Compeed® Cerotti per Vesciche, offrono una migliore ammortizzazione e quindi, oltre a fornire sollievo dal dolore, isoleranno maggiormente la vescica dalla fonte di attrito.

E' importante mantenere la vescica intatta il più a lungo possibile per favorirne la guarigione ed evitare infezioni.

Se la pelle che protegge la vescica è lacerata o staccata: sarà necessario utilizzare un antisettico per prevenire le infezioni. Se non si ha un antisettico a disposizione, si consiglia di pulire la vescica con una soluzione salina (acqua salata) o con acqua corrente. Una volta fatto questo, la cosa migliore è coprire la vescica senza liquido con una benda pulita. In questo caso i cerotti idrocolloidali sono particolarmente adatti: forniscono infatti una maggiore ammortizzazione, alleviando così il dolore nelle zone altamente sensibili, creano un ambiente protetto e umido che consente una guarigione più rapida. Questi cerotti interagiscono con la base della vescica esposta per stimolare la guarigione dall’esterno e, inoltre, sono ammortizzanti e impermeabili.

Quanto spesso si deve cambiare il cerotto?

I cerotti impermeabili, come  i cerotti specifici Compeed® Cerotti per Vesciche devono essere sostituiti solo quando iniziano a staccarsi o quando la bolla bianca, formata dai fluidi delle vesciche sotto la medicazione, raggiunge il bordo del cerotto. È quindi possibile lasciare un cerotto idrocolloidale per diversi giorni. Per le vesciche intatte (pelle integra), Compeed® Cerotti per Vesciche rimane in posizione fino a quando i bordi del cerotto iniziano a sollevarsi. Il cerotto può rimanere aderente anche per diversi giorni.

Non rimuovere il cerotto per consentire alla vescica di guarire nei tempi previsti.

Occorre bucare o far scoppiare la vescica per far uscire il liquido?

Suggerimenti per te
Vesciche

Cosa fare quando iniziano a formarsi le vesciche

Sebbene fosse una pratica comune fino a non molto tempo fa, far scoppiare una vescica non è più raccomandato perché può causare un’infezione. Tuttavia, se una vescica è grande, dolorosa o tende ad irritarsi ulteriormente, potrebbe essere meglio bucarla per alleviare il dolore o prevenire la rottura accidentale della pelle che ricopre la vescica. È importante pulire la ferita con un antisettico o acqua salata per evitare l’infezione. Una volta pulita, l’uso di un cerotto Compeed® Cerotti per Vesciche aiuterà a rimarginare la ferita, a prevenire il rischio di ulteriori infezioni e ad accelerare il processo di guarigione.

Se si sospetta che la vescica si sia infettata, si deve consultare un medico. I segnali più evidenti di infezione sono:

  • Pus: liquido giallastro e più denso del normale liquido della vescica;
  • Aumento del dolore, gonfiore, arrossamento, bruciore;
  • Striature rosse che si estendono dalla vescica.